Ci vuole un pò di sale in zucca … e in corpo. Idratazione e sali minerali contro il caldo!

Cali di pressione, crampi muscolari e debolezza. Per comprendere a pieno l’importanza del ruolo che l’acqua riveste all’interno del nostro organismo, dovremmo fermarci un secondo a riflettere seriamente sulla percentuale effettiva che essa copre nella composizione di questo. Il corpo umano è composto:

per il 16% da proteine,

il 13 % da lipidi,

il 5% da sali minerali

e il 65%, “più della metà”, da acqua.

Ecco perché il reintegro di acqua e sali minerali diventa essenziale. In condizioni di riposo e temperatura stabile, mediamente, ognuno di noi dovrebbe bere 2.5/3 litri di acqua al giorno, essa viene assunta anche attraverso gli alimenti e generata da complessi processi cellulari, il tutto serve a compensare quelli che sono i processi depurativi, quali ad esempio: la “pespiratio insensibilis”, una forma di evaporazione costante di piccole quantità di acqua attraverso i pori della pelle, l’espirazione, processi di escrezione che comportano la formazione di urina e feci, ma soprattutto la sudorazione.

Esistono circa 3 milioni di ghiandole sudoripare, deputate alla termoregolazione, capaci di eliminare acqua e soluti (sodio, potassio, magnesio, cloro, acido lattico, urea ecc), la capacità di secrezione è direttamente proporzionale a quella di eliminazione di sodio e cloro, mentre quella di magnesio e potassio tende a ridursi.

Perché tale perdita inficia con la qualità della vita e/o performance sportive?

SODIO: controllo dell’equilibrio acido-base, bilancio idrico salino e funzionamento sistema nervoso. La carenza porta ipotensione, al contrario l’ eccesso causa ipertensione e ritenzione idrica;

POTASSIO: stesse caratteristiche del sodio, in più svolge un ruolo fondamentale nella contrazione muscolare. La sua carenza comporta crampi muscolari, mentre una dose massiccia arresto cardiaco;

MAGNESIO: attivatore enzimatico e stimolatore muscolare. Uno scarso assorbimento porta ansia, depressione, stanchezza, di contro una sovrabbondanza causa intossicazione con nausea e vomito.

CLORO: controllo bilancio idrico salino e composizione acido cloridrico;

CALCIO: stimolatore muscolare, cofattore enzimatico e composizione denti, ossa e cellule. Una dose importante causa ipertensione.

FOSFORO: funzione energetica cellulare e composizione denti, ossa e cellule.

Esistono diversi integratori salini che possono essere classificati in tre grandi famiglie:

1. Integratori ipertonici: contengono concentrazioni discrete di sali e zuccheri capaci di attirare cospicue quantità di acqua, riducendone l’apporto al plasma e ai muscoli. Hanno un lento assorbimento intestinale, meglio assumerli dopo l’allenamento.

2. Integratori isotonici: di eguale osmolarità rispetto al plasma, hanno medi tempi di assimilazione intestinale. Utile per attività che comportano una discreta sudorazione senza troppo sforzo.

3. Integratori ipotonici: la pressione osmotica creata è inferiore a quella del plasma, così da permettere un rapido assorbimento intestinale. Ottimi da assumere durante l’attività.

Gli integratori sono consigliati solo a chi fa attività fisica?

Assolutamente No, diversi sono i casi in cui è bene ricorrere al reintegro di acqua e sali minerali:

* Diarrea e vomito: se protratti per alcuni giorni possono causare disidratazione.

* Febbre alta: temperature intorno ai 39-40 causano un’intensa sudorazione.

* Acidosi metabolica: in caso di alimentazione scorretta, cure farmacologiche e patologie renali si suole ricorrere ad integratori basici.

* Clima caldo ed umido: d’estate l’alta temperatura e l’umidità possono comportare un’eccessiva sudorazione, dunque bisogna ricorrere ad integratori salini per scongiurare eventuali cali di pressione e colpi di calore.

Alcuni consigli del farmacista

È bene bere gli integratori disciolti in acqua fresca, 7-15 °C così da facilitare l’abbassamento di temperatura ed evitare shock termici. È sicuramente meglio bere poco ma spesso nell’arco dell’attività, piuttosto che tanto poche volte, così da facilitare l’assimilazione dei sali. Vanno preferiti gli integratori che non contengono zuccheri complessi, le maltodestrine sono di facile assimilazione e sviluppano rapidamente nuove energie.

Fate attenzione a scegliere l’integratore adatto alle vostre esigenze .

Vi salutiamo sperando che facciate tesoro dei nostri consigli, mi raccomando dormiteci su, anzi BEVETECI SU .

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s