Insufficienza cronica venosa: sintomi ed esami diagnostici

Cos’è 

L’insufficienza venosa è un disturbo della circolazione venosa a causa del quale vi è difficoltà di pompaggio di sangue dalle estremità inferiori al cuore e ai polmoni.

Questa patologia può essere causata:

  • 
da una perdita di elasticità dei vasi
 sanguigni
  • dal cattivo funzionamento delle valvole posizionate al loro interno, indispensabili per contrastare la forza
 di gravità che si oppone alla risalita del flusso sanguigno dal basso.

Più si va avanti e più le vene diventano progressivamente meno elastiche, si dilatano e le valvole non sono in grado di consentire una completa chiusura; per questo motivo il sangue venoso non riesce a tornare correttamente verso il cuore

Sintomi

Le prime avvisaglie:

  • la pelle può apparire arrossata in punti specifici
  • la pelle diventa sottile e fragile, con macchie dovute a piccole rotture di capillari
  • si avverte pesantezza e stanchezza alle gambe che si attenua con il riposo notturno
  • si soffre di crampi notturni, prurito, senso di calore, bruciore ecc.

Questi segnali indicano un problema alla circolazione venosa, caratterizzato da un difficoltoso pompaggio del sangue dal basso verso l’alto ossia dalle gambe al cuore.

Diffusione del problema

In percentuale il numero di persone con varici è del 10-33% nelle donne e del 10-22% negli uomini.
Ogni anno i nuovi casi di malattia in una specifica popolazione sono per le donne del 2,6% mentre per gli uomini del 1,9%.

Cause

Ci sono alcuni fattori che incidono sulla probabilità di sviluppare insufficienza venosa cronica:

  • la genetica: avere precedenti in famiglia
  • sforzo fisico prolungato: passare tante ore al giorno in piedi
  • le gravidanze
  • la postura
IVC
Principali cause scatenanti di Insufficienza Venosa Cronica (fonte Istituto flebologico italiano)

Classificazione dell’Insufficienza venosa cronica

Stadi Insufficienza venosa cronica
Classificazione di IVC (fonte Istituto flebologico italiano)

Esami diagnostici

Pletismografia:

Esame non invasivo che misura le variazioni di volume delle gambe correlate al flusso e deflusso di sangue venoso/sangue arterioso.

E’ un esame capace di offrire una informazione generale di tipo positivo o negativo, relativamente alla presenza di una ostruzione

Ecodoppler

Esame non invasivo che consente di inquadrare e definire lo stato del sistema circolatorio.

E’ efficace per comprendere se c’è un problema in atto e come potrebbe evolversi, fornire indicazioni per un intervento di chirurgia, di radiologia interventistica o per un trattamento di tipo medico e/o riabilitativo.

 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s